giovedì 23 aprile 2015

Il Panteismo Grafico di Giulia Ronchetti





Chi è Giulia?

Ho iniziato il mio percorso come grafica, senza mai abbandonare la passione per la pittura che mi ha sempre accompagnata fin da quando ero piccola. Dopo la laurea in Graphic Design e Multimedia alla L.A.B.A. di Brescia, la passione per l'arte si è fatta sempre più forte e dopo aver sperimentato varie tecniche, ho iniziato ad utilizzare la china liquida con il pennino, trovando così un equilibrio tra l'immaginario grafico e il mezzo pittorico.


Cosa rappresenti nelle tue opere?

Nelle mie opere rappresento l'amore per la natura. Mi affascina il concetto della contaminazione di tutto ciò che esiste, la credenza che tutta l'esistenza sia unita.
Nel mio immaginario rappresento i mondi animale e vegetale in un divenire ciclico che non ha mai fine.


Che stato d’animo hai quando le realizzi?

Quando dipingo il più delle volte sono serena, la stessa tecnica che utilizzo impone una certa calma.

Che domande credi si ponga il fruitore dinanzi ad esse?

Probabilmente il primo pensiero è rivolto al tipo di tecnica che utilizzo e al processo di realizzazione, ma credo che guardando un mio dipinto sia immediato il richiamo a un percorso che porta in sé le proprie origini incontaminate, un mondo onirico dominato dall'istintività.


Che tipo di arricchimento potrebbero dare in un ordinario contesto abitabile?

In un ordinario contesto abitativo potrebbe essere un elemento di richiamo per ricordare una qualità di vita dove tutto ciò che esiste, esiste senza l'intervento dell'uomo.
Un frammento che porta in sé il legame profondo che, inconsciamente, abbiamo da sempre con la Natura.






http://www.giuliaronchetti.com
https://www.facebook.com/giulia.ronchetti.14

Nessun commento:

Posta un commento